San Valentino: istruzioni per tutti, single compresi!

San Valentino: istruzioni per tutti, single compresi!

cuorePenso sia ormai noto il mio poco amore per feste come San Valentino. Non ne sono mai stata una fan neanche in tempi antichi, due o tremila anni fa quando ero molto giovane, in buona sostanza perché se sei innamorato non te ne frega niente di cenare in un ristorante caro, pieno e con menù fisso altamente improbabile. Se non sei innamorato potrebbe fregartene qualcosa come no, potrebbe farti cadere in paranoia come no, dipende da te, dall’anno, dai tunnel in cui ti trovi al momento.

fragole cuore

Quindi perché scrivo questo post? Fondamentalmente per tutti, o almeno spero di non aver dimenticato nessuno!

Se sei single e in paranoia

Le paranoie fanno parte di noi, c’est la vie, oggi vengono domani vanno per fortuna. Come uscire dalla paranoia? Beh se lavorate nessuno potrebbe essere a conoscenza del fatto che vi pesi stare soli in questo giorno, quindi per circa 10 ore il fatto che sia San Valentino non sarà un problema vostro. Per le restanti ore circondatevi degli amici, ho detto amici, quelli che se li chiamate alle 3 di notte corrono da voi, organizzate una cena, un aperitivo, una festa, qualsiasi cosa vi ricordi che l’amore è intorno a voi.
amici

Se sei single e non te ne frega nulla

Sta a te decidere se tirare su qualche amico in paranoia o approfittare per fare un saluto a mamma e/o nonna, andare in palestra, fare la spesa, insomma, saranno tutti a prepararsi, il traffico dovrebbe essere molto più scorrevole!

Se sei in coppia e a entrambi non frega nulla

Bravi ragazzi, vi siete trovati, essendo una serata come le altre farete quello che fate di solito, quindi uscirete felici e soddisfatti da questa serata così come da ogni altra.

Se sei in coppia e uno dei due vuole festeggiare

Accontentate la parte che vuole festeggiare, magari trovandovi a metà strada. Invece di una cena di gala una pizza, invece di un regalo importante un pensiero, il compromesso è alla base di ogni proficua relazione. Ma non vi lascerà appesi, sono buona, cos’è un pensiero? Dipende dalle aspettative chiaramente, un pensiero per chi non valuta l’aspetto economico potrebbe essere un libro, una poesia significativa stampata e avvolta in un bel nastro, una lettera d’amore. Per chi pesa più i gesti in base al costo, buttatevi su qualcosa in argento, carino, simbolico ma non troppo impegnativo finanziariamente.

libro a cuore

Se sei in coppia e volete festeggiare entrambi

Bravi ragazzi, anche voi vi siete trovati. Svegliatevi con fiori e cioccolatini, mandatevi messaggi, comprate regali in base alle vostre rispettive finanze, e festeggiate con un pasto leggero, bollicine, un film che vi piace e una serata molto romantica.

cioccolatini a cuore

Se sei in coppia da pochissimo tempo

Non strafare, perché per quanto un bel regalo sia fantastico resta il peso che dai a quel gesto e personalmente mi sentirei chiusa in gabbia. Nei giorni precedenti cerca di capire se la festa è di suo interesse e prova a dire la tua, appena capito a quale categoria appartiene la vostra coppia leggete i consigli sopra.

donna_in_gabbia

Se stai uscendo con qualcuno

Non c’è una relazione, vi siete visti un paio di volte, cosa fare? Beh forse voi siete nella posizione peggiore, stare insieme andrebbe benissimo se volete consolidare questo rapporto, ma non stare insieme non vuol dire che non succederà mai, magari avete solo bisogno di capire se ne vale la pena. Una cosa che vi consiglio è di non aspettare all’ultimo per organizzarvi, rischierete di passare la serata guardando intensamente il telefono che com’è noto non lo fa squillare prima. Io farei così. Aspettate l’invito, un accenno, un’idea delle intenzioni (o fatele ma siate vaghi), il giorno 11 febbraio, non prima e non dopo organizzatevi con amici, se pioverà un invito last minute poco male, saprà che non eravate davanti al telefono e che quindi siete in possesso di spina dorsale, e potete invitarlo a passare la serata tutti insieme.

nuvole a cuore

Se qualcuno ti chiede di uscire a San Valentino per la prima volta

No.

Se non vivete insieme e non avete un budget per questa festa

Volete festeggiare, siete fidanzati ma non vivete insieme, ma studiate/cercate lavoro/ siete giovani. Se vi vedrete nel pomeriggio dividete una merenda insieme preparata a casa e portata nel luogo dell’incontro, magari un parco se non fa troppo freddo. Potete anche stampare una foto insieme, un testo di una canzone, la frase di un film, scrivere una lettera, il suo nome, ritagliare cuori. Se siete studenti probabilmente avrete l’abbonamento al bus, create un itinerario di luoghi da visitare e scattate delle foto insieme come se foste in vacanza in un’altra città. Se siete più grandi fate una passeggiata parlando di sogni che avvererete insieme in futuro, scrivete biglietti con buoni per cose che potete fare senza che servano soldi (massaggi, grattini, un pomeriggio di shopping, una serata di ripetizioni, un pranzo a casa dopo la scuola). Se non avete soldi per i fiori disegnateli su un foglio, faranno altrettanto piacere.

muffin cuore

Se vivete insieme e non avete un budget per questa festa

Essere insieme e sapere di stare insieme è, per chi ama questa festa, la cosa più importante. Scegliere di rimanere a casa e godersi il proprio nido è una scelta altrettanto valida. Si può iniziare da un biglietto o dalla colazione a letto, oppure far trovare una tavola curata e la cena pronta. Chi sa cucinare non avrà problemi, chi non ha spiccati doti culinarie può aggiustarsi con ravioli burro e salvia (pastificio o banco frigo del super), qualche pizzetta (fresche o congelate) o tartina di antipasto (sopra ci sta bene tutto) e un dolce, fatto in casa o con le buste, comprato o spacciato dalla mamma, basta un po’ di fantasia e qualche candela, senza dimenticare un biglietto che parli della vostra vita insieme.
Se invece c’è un budget più alto
Potete regalare un capo d’abbigliamento da indossare per la serata insieme con l’orario dell’appuntamento, per uscire o per vedersi in cucina/sala da pranzo.

regalo san valentino